martedì 29 ottobre 2013

Cessione e riscossione dei crediti ceduti

Vorremmo fare un pò di chiarezza in merito alla cessione del crediti.
Diversi lettori ci hanno chiesto di fare chiarezza su questo punto.
Le banche e finanziarie dopo determinati tentativi di recupero crediti non andati a buon fine sono soliti cedere i crediti a terzi.

Facciamo un esempio pratico: avete una carta di credito revolving della agos con un debito di circa 5000 euro.Avete saltato circa 3 rate e vi contatta la prima società di recupero crediti.Non riuscite a pagare e si passa alla seconda,poi terza e quarta società di recupero.
Nel frattempo le rate sono diventate quasi sette e la finanziaria capisce che non ci sono molti modi per incassare il suo credito.

A quel punto la finanziaria per ripulire i propri bilanci decide di cedere i crediti che non è riuscita ad incassare.
Ovviamente non li regala ma li venderà ad un determinato prezzo.
Il vostro debito di 5000 euro sarà ovviamente aumentato a causa delle rate non pagate,degli interessi e delle spese di recupero aggiunte dalle varie società di recupero.
Ma non solo.La finanziaria avrà anche risolto il contratto con voi.La pratica sarà in DBT (decadenza del beneficio del termine).In parole povere il contratto viene risolto e la finanziaria vi richiederà tutti i soldi del prestito immediatamente.

A quel punto la banca/finanziaria decide di vendere il credito.Solitamente i crediti vengono venduti in base ad una percentuale del valore del credito stesso.
Per i crediti migliori si può arrivare al 50% del valore facciale.Se il vostro debito,inclusivo di tutte le spese di recupero,interessi di mora e via dicendo arriva ad essere 12.000 euro,vuole dire che la società che acquista il credito lo pagherà 6000 euro.

Queste stesse società che acquistano il credito,tenteranno di venire da voi per recuperarlo.
A quel punto,possono passare una o due società di recupero crediti e se il nuovo creditore vede che è difficile incassare questo credito,lo può cedere nuovamente ad un'altra società.

Ovviamente quando ci sono tutti questi passaggi il valore in percentuale del credito diventerà minore,a quel punto la nuova società che acquisterà il credito lo pagherà 25% o 15% del valore facciale.

Per questo motivo ci sono crediti anche del 1995 che girano ancora sui tavoli di diverse agenzie di recupero.

Sapendo questo,potete gestire al meglio le trattative con le società di recupero crediti per chiudere a saldo e stralcio al minore importo possibile.

Per altri consigli in merito ai crediti ceduti e come chiudere a saldo e stralcio i vostri debiti,leggete i nostri altri post.

Per qualsiasi consiglio ed informazione,scriveteci utilizzando il modulo di contatto sul nostro blog.
Diffondete questo post con i vostri amici e sui social networks per aiutare più persone possibile.







4 commenti:

  1. Grazie! Immagino che molti lettori vi abbiano chiesto di fare chiarezza in materia di cessione dei crediti: in effetti si tratta di un argomento un po' ingarbugliato, se uno non è abituato a destreggiarsi tra questi termini. Avete spiegato molto bene argomenti come il recupero credito, quindi complimenti per il post.

    RispondiElimina
  2. Fabio Altedebiti30 aprile 2014 15:11

    Grazie Saverio,cerchiamo di aiutare il più possibile i nostri lettori,specialmente su argomenti complessi come la cessione dei crediti.

    RispondiElimina
  3. Buon giorno....Sono imposibilitato di pagare un prestito fatto nel 2008. Da 5 anni non ho piu pagatto nessuna rata...In tutto questo tempo ho ricevutto delle lettere da diverse societa di recupero .In tutto il credito e stato ceduto fin ora a 4 societa di recupero.Giorni fa o ricevutto una AR da parte di Banca IFIS informandomi che il mio credito e stato ceduto ,quindi NON VENDUTO, da una societa recupero alla loro banca....chiedendommi di saldare tutto il prestito fatto con la prima finanziaria....entro 20 giorni...Nella lettera non ce un estrato conto dall 2009 in poi,e nemeno nessuna informazione a quanto hanno acquistato il mio debito...Posso aver un informazione su comme fare e comportarmi in questo caso? Grazzie mille

    RispondiElimina
  4. Buongiorno mi è arrivata la lettera semplice da uno studio legale che mi comunica che i miei crediti di un conto in sofferenza sono stati ceduti e che devo pagare la cifra di 1394€ altrimenti provvederanno via legale ecc ecc..ora la mia domanda se io nn pago a cosa vado incontro? Premetto che nn lavoro ma lavora solo mio marito siamo sposati in comunione dei beni...la casa di proprietà è stata acquistata da lui anni prima quando non eravamo sposati. Attendo risposta grazie mille.

    RispondiElimina